Tutte le pubblicazioni, favole e racconti brevi dell'autore

Benvenuti nella mia casa! Per me casa e libreria sono un binomio inscindibile. Accomodatevi e prendetevi il tempo che volete!

Benvenuti nella mia casa! Per me casa e libreria sono un binomio inscindibile. Accomodatevi e prendetevi il tempo che volete!

In casa mia troverete:

  • Dati biobrafici
  • I libri pubblicati
  • Le favole pubblicate
  • Alcuni racconti brevi 

 

Mi presento

Sono nato a Milano nel 1946 e vivo in un quartiere periferico di Milano. Sono vedovo dal novembre 2014. Ho un figlio, una figlia e tre nipotini maschi. Ho praticato in gioventù e con discreto successo il calcio. Amo la musica in tutte le sue espressioni, anche se prediligo il genere classico. Canto come tenore nella corale della mia parrocchia. Leggo in prevalenza romanzi di fantasia e di azione. 

Chi sono in realtà?                     

Difficile rispondere! Ritengo che ognuno di noi si sia posto e continui a porsi questa domanda. Io penso di essere ciò che mi sento ora, anche se, riavvolgendo il nastro della mia vita, mi accorgo di aver subìto nel tempo continua trasformazione. Al momento mi sento scrittore. Sto bene in questa veste e cerco di indossarla con la passione e la piacevole fatica necessarie. Sempre con fervore e dedizione, sono stato marito, padre, programmatore, consulente informatico, responsabile edp, amministratore delegato e imprenditore; ultimamente nonno. Prima ancora sono stato figlio, scugnizzo di strada, funambolo del calcio balilla, calciatore...

Ho sempre tenuto alle briglie la mia passione per la scrittura. Impegni di lavoro e familiari mi hanno impedito di coltivarla. Ora che posso farlo, scrivo, dico quello che penso: "... Sia invece il vostro parlare sì,sì; no,no...". Sono appagato perchè scrivere è liberatorio. Chi mi legge potrà essere più o meno d'accordo su ciò che ho espresso, potrà criticarmi, ma io non sarò obbligato a sostenere un contraddittorio con lui... Meravigliosa codardìa!. Scrivere è libertà assoluta!        

Perché scrivo?

L'obiezione ricorrente che mi viene rivolta durante le presentazioni dei miei libri è la seguente:
"Come mai, lei che ha operato per tutta la sua vita lavorativa nel settore informatico, nel quale viene trattata una materia fredda, esatta e che poco dovrebbe concedere alla fantasia, ha iniziato a scrivere romanzi?".
Risposta: 
"Il primo romanzo che mi ricordo di aver letto è stato 'L'ultimo dei Mohicani' che ha acceso la mia passione per quel genere di lettura. Nel corso degli anni, anche se ho letto un po' di tutto, la narrativa di genere avventuroso mi ha sempre affascinato. La definisco 'la fantasia tradotta in azione'. Ma quel che importa è che, nel poco tempo libero, ho continuato a leggere, leggere e ancora leggere.
Quando ho capito che l'informatica era davanti e io le arrancavo dietro, mi sono lasciato pensionare in buon ordine e ho iniziato a riflettere. 
Dentro di me l'imprinting che mi aveva acceso l'ultimo mohicano mi spingeva a scrivere romanzi miei. Ho immaginato che un libro fosse un progetto da realizzare e che dovesse seguire le stesse regole dell'informatica. Le storie da narrare erano le problematiche da affrontare.
Ho pensato che se uno ha letto molto e si è nutrito di storie forti, scritte da ottime "penne", se ha un buon feeling con la lingua italiana scritta e se è un Mohicano ha tutte le carte in regola per immaginare a sua volta racconti in grado di stupire ed emozionare chi legge.

Messo a fuoco ciò che volevo raccontare l'ho suddiviso in blocchi, come ero solito fare nell'affrontare le problematiche lavorative.

Da ultimo ho scelto il linguaggio di programmazione cioè la variazione che dovevo apportare al mio stile personale per raggiungere il miglior risultato nel contesto che volevo narrare.

E' vero che la stesura di un programma per computer è rigida e si basa su tre elementi procedurali fissi e fondamentali: la sequenza dei comandi, il test decisionale e l'iterazione di una o più sequenze di comandi.
Tuttavia se si riflette, queste azioni sono anche le modalità con cui si svolge la nostra attività giornaliera. Non mi risulta che esista nella vita di ciascuno di noi un giorno che sia fotocopia di un altro.
Il nostro approccio al quotidiano è sempre il medesimo, ma è la fantasia del nostro autore che lo rende diverso."

Visitare la libreria:

oltre ad acquisire notizie su di me e sulle mie pubblicazioni è possibile leggere alcuni dei miei racconti inediti. Inoltre, nel caso a qualcuno risultasse difficile ordinare i miei libri seguendo le vie tradizionali di acquisto, può rivolgersi direttamente a me utilizzando le modalità descritte nella pagina "Contatti con l'Autore".

La mia fantastoria *** 186 pagine *** Prezzo di copertina 10,00 € formato solo cartaceo

La vicenda è suddivisa in due parti. Il primo atto si colloca temporalmente verso la fine degli anni Trenta. È il periodo più esasperato del regime fascista ed il conflitto mondiale incombe sulle vicende che si svolgono alternativamente tra Milano ed Ispr

Pubblicato nel 2008 da Phasar Edizioni

Strillo:

Una vicenda dai vivaci toni gialli che, a tratti, lascia trasparire ampie sfumature di rosa. Un intreccio narrativo dove la fantasia si confonde con la realtà e la realtà gioca con la fantasia. Sarà  il lettore a giudicare quale dimensione abbia avuto il sopravvento. 

Quarta: 

La vicenda è suddivisa in due parti. Il primo atto si colloca temporalmente verso la fine degli anni Trenta. È il periodo più esasperato del regime fascista ed il conflitto mondiale incombe sulle vicende che si svolgono alternativamente tra Milano ed Ispra, piccolo paese situato sulla sponda lombarda del lago Maggiore. I protagonisti sono gli stessi genitori del narratore, che immagina la loro storia d’amore collocandoli al centro di un’appassionante vicenda: improvvisati ispettori impegnati nella soluzione di un misterioso delitto.

La seconda parte cambia registro assumendo una connotazione umoristica, anche se velatamente malinconica. L’io narrante diventa ora il personaggio principale in una rievocazione del passato raccontato come se fosse presente. Riprendono vita i rapporti che lo hanno legato al suo ambiente, il vissuto con i propri familiari e le spensierate vicende condivise con le prime amicizie adolescenziali. Le allegre imprese della banda dei “Ragazzi delle vie Bal” avranno termine in maniera molto singolare. Nel momento in cui il protagonista si accorgerà che l’età del discernimento sta bussando alla sua porta le due parti narrate convergeranno nel medesimo finale.

 

E' possibile acquistare il libro in formato cartaceo su ordine online nel sito dell'editore

oppure è possibile acquistare il libro su ordine in tutte le librerie online e tradizionali 

 

Il giardino dei silenziosi *** 254 pagine *** Prezzo di copertina 14,00 € formato cartaceo *** 4,99 € formato e-book ***

Il giardino dei silenziosi *** 254 pagine *** Prezzo di copertina 14,00 € formato cartaceo *** 4,99 € formato e-book ***

Pubblicato nel 2012 da Youcanprint Editore

Quarta:

Una ragazza marocchina, scampata ad uno dei tanti naufragi della speranza sulle coste italiche, manifesta strani poteri musicali. Gli amici cercano di scoprirne le cause. Si fanno strada svariate ipotesi che prima sfiorano e poi sembrano trovare un punto di congiunzione con un clamoroso episodio storicamente appurato, ma non del tutto chiarito: il suicidio dei ribelli zeloti nella fortezza di Masada. Sarà appassionante scoprire come  là dove la storia non è  in grado di documentare completamente i fatti, la fantasia corra veloce.

 

E' possibile acquistare il libro in formato cartaceo su ordine online nel sito dell'editore

E' possibile acquistare il libro in formato e-book su ordine online nel sito dell'editore

E' possibile acquistare il libro su ordine in tutte le librerie online e tradizionali

AmazonPrime Acquistando il libro su Amazon avrete la possibilità di utilizzare l'opzione "Prime", con la quale riceverete il libro in formato cartaceo a casa, nei 2 giorni successivi all'ordine e senza pagare la spedizione. Il prezzo: 11,90 €

 

Per leggere recensioni e interviste all'autore, visitare il sito dedicato a quest'opera cliccare qui